Azienda | Sedi | Referenze | Qualità | Contatti | Cataloghi | Home
 

PRODOTTI & SERVIZI
 » impianti novec 1230
 » produzione estintori
 » recupero halons
 » halons ed ozono
 » danni degli halons
 » legislazione e halons
 » centro raccolta halons
 » smaltimento halons
 » gas alternativi agli halons
 » impianti antincendio
 » prevenzione antincendio
 » protezione antincendio
 » door fan test
 » cold fire
 » motormax
 » strutture antincendio
 » segnaletica di sicurezza
 » corsi di addestramento
 » assistenza tecnica
 » software & utility
 » leggi e decreti
RISERVATO A
 » professionisti
 » aziende 
 » enti pubblici
 » scuole




Gas alternativi agli halons: clean agents
 
Gli estinguenti gassosi sono particolarmente adatti per la protezione di rischi di beni di elevato valore e di natura elettrica, dov’è richiesto un estinguente completamente dielettrico, senza residui o che possa produrre uno shock termico. Sicuramente efficaci sono gli halons ma ormai sono accertati i danni che producono alla fascia d'ozono, pertanto con D.M. 26/3/96 ne è stata vietata la utilizzazione.

In alternativa oggi possono essere impiegati estinguenti alogenati denominati CLEAN AGENTS:

PF 23 (HFC-23) | ARGON  | FM-200 | CO2 | SISTEMI INERTI
 
 
     
 
Pf-300 - il trifluorometano
 
Al limite tra la prevenzione e la lotta Antincendio, troviamo i metodi che permettono di rilevare i focolai di incendio non appena si presentano e di impedire la propagazione delle fiamme grazie ad un intervento immediato e, di preferenza, automatico, che renda inerte tutta l'atmosfera dell'ambiente interessato. Si tratta dei sistemi detti a "saturazione totale". In questo campo, i mezzi utilizzati sono: l'anidride carbonica, i gas inerti e gli idrocarburi alogenati. Tra questi ultimi, il trifluorometano o HFC 23 ( formula chimica CHF3), che può essere utilizzato nella protezione delle persone e delle cose.

I suoi vantaggi specifici sono: l'assenza di tossicità che alle concentrazioni di progetto, ne garantisce l'utilizzo, mentre le persone stanno ancora abbandonando l'area d'incendio (contrariamente a quanto avviene con il CO2); una grande efficacia, con una concentrazione in area del 16%, è in grado di inibire la maggior parte delle combustioni; innocuo sui materiali più delicati, con vantaggi considerevoli rispetto all'acqua; minor impatto ambientale con nessun effetto di depauperamento dell'ozono (ODP=ZERO).

HFC 23 estingue gli incendi sia con mezzi fisici che chimici, raggiungendo valori vicini alla capacità termica totale dell'ambiente impedendo all'atmosfera di alimentare la combustione.
Le concentrazioni per lo spegnimento sono inferiori a quelle che sarebbero necessari al raggiungimento della capacità termica, grazie alle caratteristiche dell' HFC 23 di rimuovere i radicali liberi che alimentano la combustione.

La concentrazione di estinzione di HFC 23 per eptano normale (metodo del bruciatore a tazza) è del 12% per volume contro il 3.5% per l'Halon 1301. Tuttavia, se il confronto avviene in peso, la quantità necessaria per l'estinzione è solo 1.6 volte quella dell'Halon 1301. La concentrazione minima di progetto per saturazione totale deve essere il valore del metodo "bruciatore a tazza" maggiorato almeno del 20% come fattore di sicurezza.

Tenuto conto dell'azione chimico-fisica dell'HFC 23, esso sarà particolarmente efficace sulle fiamme di:

- Incendi riguardanti grassi, tanto solidi quanto liquidi, idrocarburi, alcooli, solventi (classe B): senza alcuna limitazione nell'uso;
- Incendi riguardanti gas, metano, propano, gas di città (classe C): senza alcuna limitazione nell'uso;
- Incendi di materie secche, carta , tessuti , legno (classe A): senza alcuna limitazione nell'uso;

In questi casi, l'HFC 23 spegne le fiamme ed impedisce la propagazione del fuoco.

L'HFC 23 non si presta invece allo spegnimento degli incendi che interessano:

- Prodotti chimici combustibili contenenti essi stessi ossigeno di combustione (nitrati.)
- Incendi di metalli (sodio, potassio, magnesio, titanio, zirconio, uranio, plutonio)
- Idruri metallici.

Esistono molecole diverse degli halon che presentano una azione inibitrice del medesimo tipo: il cloro, il bromo, l'acido bromidrico, il bromuro di metile, il ferropentacarbonile, il piombo tetraetile, ecc.

La loro utilizzazione nella lotta Antincendio non è tuttavia possibile, perché sono a loro volta combustibili Fe(CO)5 o Pb(C2H5)4, altamente tossici e corrosivi. 
Ulteriori informazioniimpianti hfc-23
   
ARGON
 
ARGON utilizza un prodotto puro e naturale, l’Argon gas presente nell’aria che, dopo l’impiego contro il fuoco, ritorna al proprio posto nel ciclo naturale dell’atmosfera. L’argon è un gas inerte con un’ottima visibilità durante la scarica e con un peso specifico che garantisce la concentrazione per molti minuti. L’Argon non danneggia i materiali più delicati, è pulito, efficace, privo di impatto ambientale (GWP nullo) e nessun effetto di depauperamento dell’ozono (ODP = zero). L’Argon è dielettrico, non sporca, non inquina, non danneggia ed assicura una protezione efficace ai beni protetti e alle persone (assenza di acidi fluoridrici e cloridrici); inoltre, l’eventuale ricarica delle bombole è possibile su tutto il territorio nazionale. 

Il sistema ARGON consente l’utilizzo delle tubazioni degli impianti ad Halon e CO2 esistenti, risparmiando così sui costi di installazione per la riconversione. L’alta pressione consente di collocare le bombole a grande distanza e l’utilizzo di valvole selettrici garantisce flessibilità e convenienza nella protezione.

Ulteriori informazioniimpianti argonite
 
Fm-200
 
Dopo anni di ricerche e verifiche sui vari prodotti proposti quali sostituti dell'Halon 1301 e dopo aver partecipato a tutti i convegni internazionali in qualità di membro HARC (Halon Alternatives Research Corporation), Gielle Srl ha operato la sua scelta: FM-200 è uno dei nuovi agenti estinguenti puliti (clean agents) validi.

Erogato in fase gassosa, FM-200 raggiunge qualsiasi punto dell'ambiente protetto, non danneggia le apparecchiature più delicate e non lascia residui. Consente di evitare, tra gli altri, i costi inerenti alle operazioni di pulizia e di ripristino della funzionalità e, pertanto, permette la ripresa immediata delle attività.

FM-200 è il prodotto estinguente gassoso più sicuro per le persone perché non solo spegne il fuoco senza ridurre la quantità di ossigeno ma, nelle specifiche concentrazioni di utilizzo, non è tossico. Per questi motivi, FM-200 è perfettamente idoneo alla protezione di ambienti normalmente occupati da persone.

FM-200 ha un potenziale di riduzione dell'ozono (ODP, Ozone Depletion Potential ) nullo, un potenziale di effetto serra (GWP, Global Warming Potential ) estremamente basso ed una vita atmosferica ( ALT, Atmospheric Lifetime) molto limitata (31 anni). U.S. EPA ha valutato il suo impatto come accettabile e, conseguentemente, non ha posto alcuna limitazione di utilizzo. 

FM-200 permette, quindi, agli utilizzatori di essere pienamente in regola con le attuali norme di protezione ambientale.
Ulteriori informazioniimpianti fm-200 
 
Co2 Anidride Carbonica
 
I sistemi a CO2 sono stati per molti decenni uno standard e ancora oggi sono preferiti in molte applicazioni. Ci sono molti campi in cui viene preferito l'utilizzo del CO2 ad altri agenti, esempio: in cisterne, in stabilimenti industriali dove c'e' travaso di carburante, sale pompe e motori. I sistemi di applicazione locale sono anche comuni nel settore marino, soprattutto nei vani motori. I sistemi a flusso totale e bassa pressione sono prevalenti nell'industria dell'acciaio, nelle grandi tipografie, e in altre applicazioni dove è necessaria una grossa quantità di agente estinguente. 
Ulteriori informazioniimpianti co2 
 
Sistemi inerti
 
I sistemi inerti sono altri agenti alternativi che sostituiscono l'Halon 1301. Sono ad alta pressione ed immagazzinano in bombole simili a quelle del CO2. Sono composti da tre gas naturali: Idrogeno, Argon e Anidride Carbonica.

La nostra Azienda installa sistemi inerti. I sistemi sono disposti con una fila centrale di bombole collegate tra loro in batterie, l'agente estinguente è gestito attraverso un riduttore di pressione ed un sistema di tubazioni.

Ulteriori informazioniimpianti argonite
     
 
Gielle Srl - Direzione ed Amministrazione 
Via Ferri Rocco 1001 Z.I. - 70022 Altamura (Ba) 
Tel +39 0803118998 - Fax + 39 0803101309
E-mail: info@fm200.biz 
Attivo tutti i giorni 24 ore su 24
 
 
Gielle Lombardia
S. Donato Milanese (Mi)
Via Bruno Buozzi, 37
e-mail: milano@gielle.it
  Gielle Piemonte
Grugliasco (To)
Via Bengasi, 25
e-mail: torino@gielle.it
  Gielle Lazio
Pomezia (Roma)
Via Orvieto, 132-134
e-mail: roma@gielle.it
 
 
 


2003 - Gielle Srl - all rights reserved - created by www.omnilink.it